Insonnia: vediamo 5 tipologie e come superare il problema

Insonnia: vediamo 5 tipologie e come superare il problema

10 Febbraio 2019 0 Di Luna Naturelli

Un nuovo studio scientifico ha individuato 5 tipi di insonnia, legati ad altrettante personalità, nel tentativo di trovare una cura personalizzata.

L’insonnia ha molte facce ed esistono almeno 5 tipologie diverse di questo disturbo legate alla personalità.

Lo rivela un nuovo studio scientifico realizzato dall’Istituto per la Neuroscienze di Amsterdam e pubblicato sulla rivista Lancet Psychiatry. Gli esperti olandesi hanno analizzato 2300 volontari affetti da insonnia e 2 mila soggetti sani.

Hanno poi individuato nel campione 26 caratteristiche psicologiche, che hanno permesso di dividere le persone in cinque gruppi.

I risultati? Hanno delineato ben 5 tipologie diverse di insonnia, legate ad altrettante personalità.

Il 19% dei volontari era affetto da insonnia di sottotipo 1, con un forte stress. Un terzo del campione invece presentava il sottotipo 2, con carattere molto sensibile alle ricompense e stress, mentre nel sottotipo 3 era presente solamente uno stress moderato.

Un quinto dei partecipanti soffriva di insonnia di sottotipo 4, con un basso livello di stress e una reattività marcata agli eventi. Infine nel sottotipo 5era presenta una reattività quasi del tutto nulla e poco stress.

“La categorizzazione facilita l’identificazione delle cause dell’insonnia – hanno spiegato gli scienziati – e lo sviluppo di trattamenti personalizzati”.

Il tema è particolarmente delicato, soprattutto perché sono moltissime le persone che soffrono di insonnia. In futuro gli studi consentiranno di trovare cure più mirate in base alla divisione in sottotipi.

Come combattere l’insonnia? Risolvere il problema non sempre è semplice e spesso è necessario rivolgersi ad uno specialista. In ogni caso esistono moltissimi rimedi naturali per favorire il sonno e il rilassamento.

Prima di tutto è necessario curare l’alimentazione, evitando soprattutto a cena i cibi difficili da digerire e che sollecitano il metabolismo.

No al pane, ai dolci ricchi di zucchero, ai carboidrati, alle patate, agli alcolici e al caffè. Meglio puntare su un pasto frugale a base di carne, legumi, uova, pesce o verdure cotte.

Una tisana calda è un ottimo rimedio per rilassare corpo e mente,preparandoci al riposo. Preparatela con erbe che facilitano il sonno, come il biancospino, il tiglio, la lavanda e la camomilla.

Un altro consiglio utile è quello di abbandonare smartphone, tablet e televisione prima di dormire. Le onde elettromagnetiche infatti stimolano il cervello, rendendo difficile il riposo. L’attività migliore da svolgere in questi casi è la lettura di un bel libro.