A piedi nudi nei parchi – Dove fare il barefooting in Italia

A piedi nudi nei parchi – Dove fare il barefooting in Italia

15 Aprile 2019 0 Di Luna Naturelli
Se ti piace condividi... grazie

Da qualche anno ormai in Italia si è diffuso il Barefooting, una filosofia (e buona pratica!) nata in Nuova Zelanda che dimostra come camminare o correre a piedi nudi possa apportare benefici positivi al nostro corpo e alla nostra mente.

Se da una parte, infatti, praticare Barefooting ci consente di riappropriarci degli spazi naturali e delle sensazioni del nostro corpo a contatto diretto con il terreno, donandoci una meravigliosa sensazione di libertà e benessere, dall’altra è particolarmente indicato per migliorare la circolazione del sangue, la postura e per rafforzare i muscoli.

Appurato, perciò, che camminare a piedi nudi sia una sensazione da riscoprire e una buona abitudine da prendere, resta solo una domanda da porsi: dove praticare Barefooting?

Senale-San Felice, in provincia di Bolzano, è un luogo dove praticare Barefooting è una vera e propria esperienza essenziale, ricca di spiritualità e utile per ritrovare sé stessi: si tratta, infatti, di uno dei luoghi di pellegrinaggio più antichi dell’Alto Adige.

Dall’albergo Hotel Zum Hirschen, ristrutturato nel 2017, si possono intraprendere dei meravigliosi itinerari, perfetti per camminare a piedi nudi. C’è, ad esempio, il sentiero Pilgerweg, che presenta un fondo ghiaioso, erboso e boschivo, e che conduce al suggestivo Passo Palade; o, ancora, un bosco di prato fresco che porta alla Malga Monte Luco.

Si tratta di escursioni che possono essere effettuate in solitudine o in compagnia di una guida turistica, messa a disposizione dall’hotel. Infine è qui possibile anche sperimentare un percorso Kneipp, con cui provare la piacevole sensazione dei piedi nudi a contatto con l’acqua dei ruscelli, del lago e della Cascata di Tret.

Siamo ancora in provincia di Bolzano, a Bressanone: è qui che sorge il Seehorf Nature Retreat, non solo un albergo, ma un vero e proprio rifugio immerso nella natura dove rilassare corpo e mente. Togliendosi le scarpe fuori dall’ingresso, si può praticare Barefooting camminando su un morbido manto d’erba; si raggiunge così il lago privato della struttura, in cui poter immergere i piedi per una istantanea sensazione di benessere.

Il percorso prosegue poi verso il bosco dei pini, dove il silenzio è ricolmato dai suoni della natura; infine, tornando verso il lago, si può accedere alla SPA di design della struttura.

In Sardegna, nell’estrema costa sud-occidentale dell’Isola, sorge Su Giudeu, a Chia (in provincia di Cagliari), eletto nel 2018 tra le spiagge più belle d’Italia. Un paradiso di finissima sabbia bianca e mare cristallino color smeraldo che è collegato all’Hotel Aquadulci da un breve sentiero perfetto per praticare Barefooting, caratterizzato da quattro tipologie diverse di terreno calpestabile: un giardino all’inglese, una passerella in legno, la sabbia e infine il mare.

Camminare a piedi nudi sul bagnasciuga è una pratica perfetta per allentare le tensioni, ricaricare le energie positive, rilassarsi e anche riattivare e tonificare i muscoli delle gambe. Provare per credere.

Che San Francesco fosse a diretto contatto con la natura, è cosa nota. La provincia di Perugia, territorio cardine della vita del Santo, è ricca di percorsi e itinerari dove praticare Barefooting, godendo della vista di paesaggi meravigliosi e vivendo un vero momento di spiritualità.

Tra questi, uno dei più indicati è il Percorso Francescano per la Pace, che collega Gubbio ad Assisi, attraversato a piedi nudi proprio da San Francesco e ricco di pratiruscellisorgenti e boschi.

L’itinerario costeggia inoltre il Castello di Petroia, uno storico maniero medievale, dove è possibile soggiornare come nobili signori e dove il Barefooting è un’istituzione: la struttura, infatti, ha recuperato i vecchi percorsi rurali e offre oltre 10 chilometri di camminate.

Polesine Parmense, in provincia di Parma, sorge l’Antica Corte Pallavicina, un castello del 1300 che affaccia sulla Golena del Po. Una location suggestiva, che è stata ristrutturata nel tempo ed è diventata un magnifico relais, completo di ristorante stellato.

È qui che nel 2018 è nato il Po Forest, un percorso magnifico alla scoperta dell’argine del Po, del suo bosco e della sua vegetazione.

L’itinerario, della durata di un’ora, prevede una camminata di circa due chilometri e mezzo all’interno di una natura rigogliosa, ricca di coltivazioni, fauna e vegetazione spontanee. Ottimo per praticare Barefooting.

In provincia di Trento, lungo le coste del Lago di Garda, nasce uno splendido parco con alberi secolari: è all’interno di questo luogo magnifico che sorge il Lido Palace di Riva del Garda, una struttura unica nel suo genere, dove è possibile non solo praticare Barefooting per raggiungere, dall’hotel, il lungolago, ma anche concedersi un trattamento di benessere ad hoc.

Stiamo parlando de “L’equilibrista Sogno birmano”, una cerimonia di benessere pensata proprio per i piedi. L’utilizzo di prodotti specifici e la messa in pratica di trattamenti orientali aiutano a levigare i piedi, donando loro una sensazione di morbidezza e leggerezza estreme, e a sciogliere le tensioni.

FONTE: SiViaggia

Se ti piace condividi... grazie