Antonino Cannavacciuolo e la Cooperativa In.segnando Onlus assieme per una nobile causa

Antonino Cannavacciuolo e la Cooperativa In.segnando Onlus assieme per una nobile causa

13 Gennaio 2020 Off Di Riccardo Alessandro Reina
Condividi se ti piace

Lo chef Antonino Cannavacciuolo, noto volto dello spettacolo celebre per la sua partecipazione a importanti show tv come “Masterchef” e “Antonino Chef Academy“, apre al pubblico le porte di Villa Crespi (il ristorante da lui diretto) per un’esperienza speciale con uno scopo nobile.

Una campagna a sostegno della Cooperativa In.segnando Onlus permette di incontrare lo chef Antonino Cannavacciuolo a Villa Crespi, pernottare una notte nella suggestiva location nel comune di Orta San Giulio presso il lago d’Orta (in provincia di Novara in Piemonte), partecipare a un corso di cucina con la brigata di Cannavacciuolo a Villa Crespi e pranzare a Villa Crespi con un menù scelto dallo chef.

L’iniziativa prevede transfer e soggiorno per due persone.

Tutto questo è possibile con un contributo a favore della Cooperativa In.segnando Onlus, associazione che si occupa dell’inclusione sociale di ragazzi con disabilità fisica, intellettiva e relazionale, creando lavoro e inclusione attraverso lo sport, la cultura, l’arte e l’educazione scolastica.

Per prendere parte alla campagna, basta andare su www.wishraiser.com/antonino e cliccare su “Partecipa”. Ogni donatore riceverà degli omaggi esclusivi, come libri autografati dallo stesso Antonino Cannavacciuolo e il grembiule dello chef con firma e dedica.

Il nome del vincitore sarà estratto tra i nomi di coloro i quali effettueranno una donazione alla Coperativa In.segnando Onlus.

Antonino Cannavacciuolo è attualmente in televisione con la nona edizione di “Masterchef Italia“, in qualità di giudice al fianco di Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli.

A dicembre, invece, si è conclusa la prima edizione di “Antonino Chef Academy”, lo show televisivo attraverso cui lo chef Antonino Cannavacciuolo ha trovato il nuovo componente della brigata del ristorante Villa Crespi.

A vincere la prima edizione di “Antonino Chef Academy” è stato Davide Marzullo, giovane di Uboldo (piccolo paese in provincia di Varese), ex studente dell’Ipc Falcone di Gallarate che si è avvicinato ai fornelli grazie allo zio (proprietario di un ristorante).

Marzullo ha conquistato la possibilità di entrare a far parte della brigata di Villa Crespi; il vincitore della campagna promossa dalla Cooperativa In.segnando Onlus, invece, avrà l’opportunità di gustare i piatti cucinati proprio da quella brigata e ricevere i loro preziosi insegnamenti di cucina.

FONTE: InItalia

Condividi se ti piace