Art for Excellence 2019 a Torino, una location con più di cinquecento anni

Art for Excellence 2019 a Torino, una location con più di cinquecento anni

18 Ottobre 2019 Off Di Paola Montonati
Condividi se ti piace

A Palazzo Birago di Borgaro, sede della Camera di Commercio di Torino, è stata presentata la quinta edizione di Art for Excellence, l’iniziativa per la promozione delle imprese di eccellenza del territorio, in programma dall’8 al 24 novembre, presso la fortezza storica del Mastio della Cittadella di Via Cernaia.

La storia del Mastio inizia quando, trasferita la capitale a Torino nel 1563, Emanuele Filiberto, duca di Savoia, incaricò l’architetto e ingegnere urbinate Francesco Paciotto di progettare una cittadella che servisse anche come strumento di controllo nei confronti della stessa città.

Iniziata nel giugno 1564 e completata entro il 1570, con il coinvolgimento di Domenico Poncello, la fortezza bastionata a forma pentagonale resta come un altissimo esempio di architettura militare, imitato altrove dallo stesso Paciotto nella cittadella di Anversa e in altre piazzeforti piemontesi.

Sopravvissuta, con quella di Alessandria, agli abbattimenti napoleonici, la cittadella di Torino fu vittima del piano d’ingrandimento del 1853, che destinava l’area in cui sorgeva allo sviluppo di un nuovo quartiere.

Il 9 maggio 1855 la cittadella fu esclusa dall’elenco delle piazzeforti; quindi, il 22 maggio 1856, se ne autorizzò a demolizione, e l’unica struttura che si decise di salvare fu il Mastio, poi restaurato da Riccardo Brayda con la rimozione di tutte quelle parti che alteravano la struttura.

Dal 1893 il complesso ospita il Museo Nazionale dell’Arma di Artiglieria.

L’iniziativa vede quindici realtà aziendali e altrettanti artisti, con un calendario di eventi e incontri tematici previsti per tutta la durata della manifestazione

 “Credo fortemente nel valore di questo progetto e nella possibilità di far sopravvivere l’identità aziendale al trascorrere del tempo, grazie ad una collezione d’arte che ne è testimonianza e che si può tramandare di generazione in generazione. Tale intuizione è stata premiata, dato che nel corso delle prime quattro edizioni, ho visto partecipare, insieme alle istituzioni, ben 75 imprese e 75 artisti” dice Sabrina Sottile, ideatrice della mostra “Nell’arco di tutta la manifestazione il pubblico, oltre ad ammirare l’inedita collezione di opere d’arte contemporanea, potrà partecipare agli eventi collaterali in programma; ci aspettiamo una grande affluenza di pubblico, che andrà ad aggiungersi ai 25.000 visitatori delle scorse edizioni”.

La mostra sarà aperta al pubblico, con ingresso libero, tutti i giorni dalle 11 alle 19, tra eventi collaterali, visite guidate e momenti di approfondimento dedicati al mondo dell’arte e della cultura.

La V edizione di Art for Excellence è patrocinata da Regione Piemonte, Città di Torino e Città metropolitana; Camera di Commercio e Unione Industriale di Torino; Fondazione CRT e, da quest’anno, Fondazione Bellisario Italia, con come il media partner istituzionale ContemporaryArt Torino+Piemonte.

Nel 2016 Art for Excellence ha ottenuto il riconoscimento di miglior progetto imprenditoriale in ambito culturale dal 2i3T – Incubatore d’Impresa dell’Università degli Studi di Torino e, dal 2017 è un marchio ed un progetto legalmente registrato e depositato, inoltre nel 2018 ha ricevuto una nomination nell’ambito del prestigioso Premio Accenture ed è stato l’oggetto di una tesi di laurea allo IAAD di Torino.

Condividi se ti piace