Coronavirus. Ristoranti cinesi in crisi: TheFork si unisce alla campagna #iovadoalcinese

Coronavirus. Ristoranti cinesi in crisi: TheFork si unisce alla campagna #iovadoalcinese

8 Febbraio 2020 Off Di Riccardo Alessandro Reina
Condividi se ti piace

In drastico calo le prenotazioni online dei ristoranti asiatici.

A segnalare il dato è TheFork, app numero uno per scegliere e riservare il ristorante.

La discesa è iniziata a partire dal 20 gennaio, quando anche su Google Trends c’è stato un aumento delle ricerche del termine “coronavirus”, che è ulteriormente cresciuto nella settimana del 27 gennaio.

Nelle settimane del 20 e del 27 gennaio TheFork ha registrato un calo del 43% delle prenotazioni nei ristoranti cinesi. In discesa del 32% anche le prenotazioni dei ristoranti giapponesi nello stesso periodo.

Fino a quel momento le prenotazioni erano state in linea con gli anni precedenti.

Per contrastare questa tendenza negativa e ingiustificata TheFork ha deciso di unirsi alla campagna #iovadoalcinese, lanciata dall’autrice del blog «A Milano Puoi».

Pertanto ha deciso di avviare il 4 febbraio un’azione eccezionale di comunicazione per promuovere i ristoranti asiatici attraverso l’app, la newsletter e le notifiche push della piattaforma.

“L’Istituto superiore di sanità ha pubblicato un manifesto dove precisa che “mangiare cinese non è pericoloso” – ha commentato Almir Ambeskovic, al timone di TheFork in Italia –“vogliamo fare la nostra parte per sostenere questa importante componente del mercato della ristorazione italiana contro un clima di panico che non è supportato da nessun fatto” .

Condividi se ti piace