Georges De La Tour a Milano

Georges De La Tour a Milano

9 Febbraio 2020 Off Di Paola Montonati
Condividi se ti piace

Georges de La Tour (1593-1652). e L’Europa della luce sono a Milano, dal 7 febbraio al 7 giugno, presso le sale di Palazzo Reale, in una mostra curata da Francesca Cappelletti e Thomas Clement Salomon, ideata grazie alla fiducia di 26 istituzioni museali di tre continenti.

Milano aveva visto il Caravaggio francese nel 2011 quando due opere furono esposte a Palazzo Marino per la mostra di Natale, mentre a Palazzo Reale lo aveva portato nel 1951 Roberto Longhi per la mostra su Caravaggio e i caravaggisti.

In questo evento si racconta il pittore di Lorena con altri artisti della luce, come i fiamminghi del passato e del futuro.

L’allestimento messo in scena da Pierluigi Cervi su fondo rosso mostra i capolavori di De La Tour, su fondo grigio i lavori degli altri artisti, con San Luca Evangelista e San Matteo Evangelista di Frans Hals, San Giovanni Evangelista di Jan Van Bijlert, con – su fondo rosso – San Giacomo Minore, sfregiato da una cicatrice alta sulla guancia, e San Giuda Taddeo di De La Tour, in un realismo che dimostra la predilezione per la gente comune.

Tanti sono i soggetti dipinti a lume di candela di questi quadri come San Gerolamo del Maestro del Lume di Candela, La cattura di Cristo; Gerrit van Honthorst, detto Gherardo delle Notti, che accende la Cena con sponsali con la fiamma che fa da quinta dove tutti si allontanano.

Tra i capolavori di De La Tour a luce soffusa ci sono l’Educazione della Vergine, Giovane che soffia su un tizzone e la Madonna Penitente, con la luce che fa brillare il seno, ma abbaglia un teschio del memento mori.

Promossa e prodotta dal Comune di Milano, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, la mostra Georges de La Tour: l’Europa della luce è aperta lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30, giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30.

Sono previste aperture straordinarie domenica 12 e lunedì 13 aprile dalle 9.30 alle 19.30, lunedì 13 aprile dalle 9.30 alle 19.30; sabato 25 aprile dalle 9.30 alle 22.30; venerdì 1 maggio dalle 9.30 alle 19.30; lunedì 1 e martedì 2 giugno dalle 9.30 alle 19.30.

I biglietti per visitare costano interi 14 euro (open 16 euro); ridotti 12 euro per visitatori dai 18 ai 26 anni, over 65, portatori di handicap, gruppi da 15 a 25 persone, mentre l’ingresso è gratuito per i bambini minori di 6 anni.

Sono disponibili anche i biglietti famiglia al costo di 10 euro per gli adulti e 6 euro per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni. Per ulteriori informazioni telefonare al numero 02 9289775.

Condividi se ti piace