Il mondo delle terme: Budapest, le terme più grandi del mondo

Il mondo delle terme: Budapest, le terme più grandi del mondo

13 Febbraio 2020 Off Di Paola Montonati
Condividi se ti piace

Cuore termale di Budapest, i Bagni Széchenyi sono le terme più grandi d’Europa, in un magnifico edificio neogotico, aperto nel 1913.

Progettati dall’architetto Gyozo Czigle, i bagni Szechenyi prendono il nome da István Széchenyi, uno dei più noti statisti ungheresi, nel 1927 iniziarono i lavori di ampliamento che li resero tra i più noti e apprezzati in tutta Europa.

Dopo il 1960 ci furono altri lavori di ampliamento che portarono alla fondazione dell’ospedale, che ospita un ambulatorio fisioterapico e un secondo edificio termale.

Le dimensioni crebbero tanto che oggi le terme Szechenyi sono tra le più imponenti d’Europa.

Dal 1963 i bagni termali Szechenyi sono aperti anche durante la stagione invernale, con una grande affluenza e apprezzamento da parte dei visitatori soprattutto tra le festività natalizie e la fine dell’anno.

Per permettere la fruizione degli impianti anche in inverno furono costruiti corridoi riscaldati che conducevano alle varie piscine all’aperto, ma nel 1997, prima del restauro, furono demoliti per recuperare l’aspetto originale dell’intero stabilimento.

Ancora oggi i bagni caldi delle piscine sono accessibile con un breve tragitto a piedi e il contrasto tra il freddo esterno e il calore delle piscine esterne è drastico, dando un motivo di grande interesse e curiosità da parte degli ospiti della struttura.

Molti ospiti amano giocare a scacchi anche mentre si godono il bagno termale, usando delle piccole penisole di marmo presenti a bordo vasca e la gente del posto accoglie sempre con entusiasmo la prospettiva di una partita.

Sono due le sorgenti d’acqua di fonte artesiana dei bagni termali Szechenyi, che si trovano a una profondità di 1000 metri circa,  convogliate e portate in superficie, tramite apposite strutture, verso la fine dell’Ottocento.

Il beneficio di queste acque deriva anche dalla loro temperatura, che si aggira intorno ai 76°, le vasche contengono anche acqua a temperature molto più miti che oscillano dai 20° ai 38°, un gap motivato dalla necessità medica di alternare caldo e freddo per riattivare la circolazione e tonificare il corpo.

Condividi se ti piace