Musica e Diritti umani: Niccolò Fabi, Marina Rei, Margherita Vicario, Lercio a “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty”

Musica e Diritti umani: Niccolò Fabi, Marina Rei, Margherita Vicario, Lercio a “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty”

30 Luglio 2020 0 Di Riccardo Alessandro Reina
Condividi se ti piace

Tre serate in cui la musica si incrocerà con le tematiche sui diritti umani: succederà a #rosolinamare (Rovigo) dal 31 luglio al 2 agosto nel festival “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”.

Protagonisti saranno #niccolofabi (che riceverà il #premio Amnesty nella sezione Big), #marinarei#margheritavicario e la satira di Lercio, ma anche le semifinali e la finale del #premio Amnesty nella sezione emergenti, per le migliori canzoni sui diritti umani.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito: https://www.eventbrite.it/o/voci-per-la-liberta-30579724078

La tre giorni verrà trasmessa in diretta video sulla pagina Facebook del festival (www.facebook.com/vocixlaliberta) e la serata di domenica anche su Delta #Radio (www.deltaRadio.it).

Sarà l’arena di Piazzale Europa a #rosolinamare a ospitare la manifestazione, giunta alla 23a edizione. Nella prima serata in veste di ospite ci sarà la giovane e ormai affermata Margherita Vicario, mentre per il #contest saranno in lizza H.E.R. da Roma con “Il mondo non cambia mai” , Adriana Iè da Verona con “Bumaye”, i Nuju da Reggio Emilia con “La nostra sicurezza”, Micaela Tempesta da Napoli con “4M3N”.

Sabato 1 agosto sarà la volta di un nome affermato della musica italiana come Marina Rei, che chiuderà la serata dopo la seconda semifinale del #contest in cui si confronteranno Mattia Bonetti da Fosdinovo (Massa Carrara) con “Exarchia”, gli Ennesimo Piano B da Potenza con “Ultima stagione”, Assia Fiorillo da Napoli con “Io sono te”, Agnese Valle da Roma con “La terra sbatte”.

Ma nelle serate di venerdì e sabato ci sarà spazio infatti anche per gli interventi di Lercio Live, lo spettacolo ideato e scritto dal famoso sito satirico italiano.

Quella di domenica 2 agosto sarà la serata in cui si assegneranno i due Premi Amnesty: quello per i big a Niccolò Fabi per il brano “Io sono l’altro”, contenuto nell’album “Tradizione e tradimento”, e quello per gli emergenti al vincitore della finale del #contest, che vedrà in gara cinque artisti selezionati fra gli otto che hanno preso parte alle due semifinali.

Nel pomeriggio alle 18 Fabi e il presidente di #amnestyinternational Italia Emanuele Russo incontreranno pubblico e giornalisti nell’attiguo Centro congressi.

A condurre le tre serate saranno gli storici presentatori Savino Zaba e Carmen Formenton, mentre, come già lo scorso anno, lo slogan di #amnestyinternational Italia sarà “Sui diritti non si torna indietro”, per ribadire la centralità dell’impegno in favore dei diritti di tutte e di tutti.

Durante le serate del festival si potranno sottoscrivere questi appelli: “Il sesso senza consenso è stupro!”, “Fermiamo la detenzione e la tortura di rifugiati e migranti in Libia”, “Libertà per Patrick Zaki”, “Verità per Giulio Regeni”.

La giuria, tra semifinali e finali, sarà formata da: Giò Alajmo – Spettakolo, Marco Cavalieri – #Radio Elettrica, Francesca Cesarotti – Amnesty Italia, Francesca Corbo – Amnesty Italia, Silvia D’Onghia – Il Fatto quotidiano, Massimo Della Pelle – Rete dei Festival, Enrico Deregibus – giornalista, Michele Lionello – Voci per la Libertà, Ivan Malfatto – Il Gazzettino, Gianluca Mura – Radio41, Angelo Pangrazio – Tgr Veneto, Francesco Pozzato – Voci per la Libertà, Silva Rotelli – Inalienabile, Emanuele Russo – Amnesty Italia, Adila Salah – Indieffusione/Noise Symphony, Giordano Sangiorgi – Mei Meeting Etichette Indipendenti, Emanuele Scatarzi – Viva La Radio! Network, Andrea Sesta – Lercio, Francesco Tragni– #Radio Popolare.

Al vincitore assoluto andrà anche un bonus offerto da Noise Symphony Music e Indieffusione che prevede la distribuzione e la promozione di un singolo. Verranno poi assegnati un #premio della critica, uno del pubblico e il #premio “Il migliore per noi” di Viva La Radio! Network, con passaggi Radiofonici per tre mesi.

Tutti gli aggiornamenti su: www.vociperlaliberta.it

Un’iniziativa di:
Associazione Voci per la Libertà, #amnestyinternational Italia, Arte per la Libertà, Comune di Rosolina.

Con il contributo di:
CGIL Rovigo, CISL Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando “Eventi culturali”.

Partner tecnici:
ARS audio & light, Idee Grafiche, Press4All, Mei – Meeting degli Indipendenti, OPS Group, Rete dei Festival, Studioartax, Musplan, Pro Loco Rosolina.

Media partner:
FunnyVegan, ViaVaiNet, Collettiva, Noise Symphony, Indieffusione, REMweb.

Radio partner:
Radio Popolare, #Radio 41, Delta #Radio, consulenzaRadiofonica.com , Fare #Radio, Atom #Radio, Il discobolo, IwebRadio, Kristall #Radio, Nuova #Radio 1485, ORadio.it, #Radio Arcade 24, #Radio Atlanta, #Radio Bellissima, #Radio Bla Bla network, #Radio Città Benevento, #Radio Diva, #Radio Eco Sud, #Radio Elettrica, #Radio Flyweb, #Radio Garda, #Radio Hemimgway, #Radio Incontro Terni, #Radio Internazionale, #Radio Italia Uno Adelaide, #Radio Jtj, #Radio L’Olgiata, #Radio Mach5, #Radio Marconi, #Radio Olbia Web, #Radio Pico, #Radio Prima Rete, #Radio Ragusa, #Radio Rap Italia, #Radio Sanremo, #Radio Sardinia, #Radio Sette Asiago, Radiosettenote, #Radio stereo 5, RadioTsunami, Rt #Radio Terapia, Studio 54 Network, Studio2, Studio Emme Network, Studio Tre #Radio, Studio Uno Abruzzo, UnicaRadio, Viva La Radio! Network, WebRadio 63, WebRadio Dnor.

musica

Condividi se ti piace