Mystfest 2020 a Cattolica

Mystfest 2020 a Cattolica

30 Luglio 2020 0 Di Paola Montonati
Condividi se ti piace

Torna a Cattolica dal 31 luglio al 2 agosto il MystFest 2020 – 47° Premio Gran Giallo città di Cattolica, il più importante concorso dedicato al giallo e al mistero, che in 47 anni è stato un trampolino di lancio dei più importanti giallisti italiani.

L’artwork del manifesto è curato per questa edizione dall’illustratore Alessandro Baronciani, con una citazione d’autore della nascita del festival rivelatasi di grande attualità.

Venerdì 31 luglio in Piazza 1° Maggio alle 21 ci sarà la cerimonia di Premiazione del 47° Premio Gran Giallo città di Cattolica, il primo premio dedicato al giallo e al mistero che vede una giuria composta da grandi nomi della letteratura contemporanea come Barbara Baraldi, Giancarlo De Cataldo, Maurizio de Giovanni, Carlo Lucarelli, Valerio Massimo Manfredi, Ilaria Tuti, il direttore de Il Giallo Mondadori Franco Forte e la direttrice del MystFest Simonetta Salvetti.

Nella stessa serata verranno assegnati il Premio Alberto Tedeschi e il Premio Alan D. Altieri.

Per celebrare Raffaello Sanzio a 500 anni dalla scomparsa, ci sarà un’inchiesta sui misteri legati alla sua vita e alle sue opere con lo scrittore Valerio Massimo Manfredi e il Presidente dell’Accademia Raffaello di Urbino, prof. Luigi Bravi, che accompagneranno il pubblico in un viaggio nel Rinascimento.

Sabato 1 agosto in Piazza 1° Maggio alle 21 Marco Castoldi, in arte Morgan, ritirerà il II Premio Andrea G. Pinketts, giunto alla sua seconda edizione.

Il riconoscimento dedicato alla memoria dello Sceriffo di Cattolica sarà conferito a un personaggio della cultura eclettico e pinkettsiano, dopo essere stato attribuito nel 2019 allo scrittore texano Joe R. Lansdale.

Domenica 2 agosti nell’Arena della Regina, in Piazza della Repubblica, alle 21 la serata di chiusura del Festival segnerà un ritorno alle origini del MystFest con il grande cinema e uno dei suoi principali protagonisti: Pupi Avati, che racconterà il suo percorso nel cinema giallo e il suo inconfondibile stile horror gotico-padano.

Nella serata sarà proiettato il film l’Arcano Incantatore, pellicola del 1996 con Stefano Dionisi e Carlo Cecchi, poi la rassegna proseguirà nei giovedi di agosto con la proiezioni di: Zeder, Il Nascondiglio e Il Signor Diavolo.

Condividi se ti piace