Omaggio all’Alfa Romeo al Mirafiori Motor Village di Torino

Omaggio all’Alfa Romeo al Mirafiori Motor Village di Torino

25 Settembre 2019 Off Di Paola Montonati

Il rosso Alfa e i modelli storici della casa di Arese saranno protagonisti, fino al 30 settembre, al Mirafiori Motor Village, il più grande store di FCA, con tre gioielli del passato, una AR51 1900M Matta del 1951, una Giulietta Spider del 1959 e una 2600 Spider Touring del 1965 accanto alle più recenti 8C Competizione, Gran Turismo in edizione limitata, nelle versioni Spider e Coupé.

La storia dell’Alfa Romeo parte a Milano, il 24 giugno 1910, con l’atto di fondazione dell’Anonima Fabbrica Lombarda Automobili (A.L.F.A.) e la prima vettura prodotta, disegnata da Giuseppe Merosi, fu la 24 HP.

Cinque anni più tardi, con l’ingresso di Nicola Romeo nella proprietà, l’azienda acquisì la denominazione di Alfa Romeo, destinata a diventare sinonimo della passione più pura per l’automobilismo, con un logo diventato icona inconfondibile delle emozioni di guida per milioni di appassionati.

Sin dalla sua fondazione, Alfa Romeo gareggiò nelle competizioni automobilistiche, come la Targa Florio, la Mille Miglia e Le Mans e ha vinto 5 titoli mondiali: il primo GP World Championship della storia nel 1925 con la P2, i primi due campionati F1 con le leggendarie 158 e 159 Alfetta, il World Manifacturer’s Championship nel 1975 con la 33 TT 12 e nel 1977 la World Sport Championship con la 33 SC 12 e l’eccezionale P3, l’affascinante 6C 1750, l’indimenticabile 8C, l’inarrestabile 155 V6 TI DTM.

Ogni Alfa Romeo è la rappresentazione di una lunga ricerca tecnologica ed evoluzione ingegneristica, espressione del Made in Italy con auto come 1900, Giulietta, Giulia, 1600 Spider Duetto, 75, 164 e 147 e molti altre.

I visitatori del Mirafiori Motor Village potranno ammirare automobili simbolo di stile e di eleganza, nonché dell’eccellenza del design italiano.

Tra le vetture esposte spicca la AR 51 1900M Matta, fuoristrada ispirato alla Jeep Willys, prodotto nel secondo dopoguerra per rispondere alle necessità dell’esercito italiano, della Polizia e dei Carabinieri, ribattezzata Matta per le sue prestazioni e per la sua versatilità sui terreni più difficili.

Nell’esposizione temporanea sono presenti anche una Giulietta Spider, disegnata da Pininfarina e diventata icona nell’Italia del boom economico, e la 2600 Spider Touring, decappottabile di alta gamma derivata dalla 2000 Berlina.

Accanto alle regine del passato non mancano auto più recenti come due Gran Turismo 8C Competizione, una Spider e un Coupé, prodotte in edizione limitata tra il 2007 e il 2008.

L’ingresso è libero e gratuito.