0 4 minuti 2 anni
Condividi se ti piace

Una città tra Italia e Jugoslavia…

Pola è la più grande città dell’Istria, situata sulla punta meridionale della penisola istriana, in un porto circondato da sette colli.

Secondo un’antica leggenda, fu fondata tremila anni fa e la posizione geografica, il clima mediterraneo, il mare pulito e il ricco patrimonio storico-culturale ne hanno fatto una delle destinazioni più attraenti, sopratutto in estate.

La città è nota per i suoi monumenti romani, tra cui il più conosciuto e il più importante è l’anfiteatro, che per grandezza si trova al sesto posto tra gli anfiteatri al mondo.

Una volta luogo di svolgimento delle lotte dei gladiatori che poteva ospitare più di 20000 spettatori, oggi riceve circa 5000 persone e nei sotterranei dell’anfiteatro è allestita la mostra Viticoltura e olivicoltura nell’antica Istria.

Tra le tracce antiche ci sono l’arco dei Sergi, la Porta Gemina, la Porta Ercole e il Tempio di Augusto. Il Foro, la piazza principale, che era un centro commerciale e amministrativo della città. Sul pendio orientale del colle del Castello, sono conservati i resti del Piccolo teatro romano, dove si trova il Museo archeologico dell’Istria con numerosi reperti del passato, rinvenuti nel territorio di Pola e dell’Istria.

Nel XVIII secolo, Pola era il principale porto militare della monarchia austro-ungarica, come dimostrano le fortificazioni, costituite per scopi militari e di difesa della città, il tunnel sotterraneo Zero Strasse, l’Osservatorio astronomico, la casa dei difensori croati, il Mercato, la Biblioteca della Marina e le vecchie ville.

Numerose sono le manifestazioni e gli eventi interessanti per il vasto pubblico, infatti, il Pula Film Festival è il più antico festival del cinema croato, e si svolge ogni estate nell’Arena, tra programmi internazionali e tematici e retrospettive, dove gli spettatori possono godersi i film sotto le stelle.

Nell’ambito dello spettacolo a carattere storico e d’intrattenimento, con Spectacvula Antiqva, ogni settimana durante l’estate, nell’Arena sono proposte lotte tra gladiatori, mentre Giorni di Antichità – Pula Superiorum presenta nuove conoscenze sulla vita dei Romani.

 Il Festival dei maghi di strada invece è un evento di artisti professionisti che operano fuori dalle istituzioni e di artisti circensi che si esibiscono sulle vie.

I festival di musica Dimensions e Outlook si aprono nell’Arena e poi si tengono a Punta Christo a Stignano, con lo speciale beach stage giornaliero nel campeggio, tra numerosi eventi gastronomici e d’intrattenimento.

I Giganti luminosi sono la grande attrazione a Pola, una scultura luminosa e installazione artistica che comprende otto gru del cantiere navale Uljanik, con un sofisticato sistema di controllo remoto delle luci e paesaggi, e con i Led si possono produrre incredibili combinazioni di d colori, fino a 16 mila.

Pola è iscritta per ben due volte nel Guinness dei primati, prima nel 2003, quando attorno all’Arena è stata legata la più grande cravatta al mondo, lunga 808 incredibili metri, poi nel 2015 con l’evento della cartolina luminosa Arena – Light Postcard!, che ha battuto il primato mondiale nella categoria di fotografia con il più grande numero di persone nella formazione di un segnale luminoso.

Condividi se ti piace

Lascia un commento