• 18 Agosto 2022 22:55

PR NEWS

Ogni giorno notizie da tutto il Mondo su: auto, arte e cultura, design, moda, tv e video, fotografia, salute e ambiente, tecnologia, stile di vita, nautica, eventi e molto altro

Suor Anna Monia Alfieri e l’augurio per le prossime elezioni Aronesi

DiRedazione

Set 11, 2020
monti
Condividi se ti piace

Il 20 e 21 settembre 2020 i cittadini Aronesi aventi diritto al voto, potranno rinnovare la “fiducia” all’attuale amministrazione, eleggendo Federico Monti Sindaco, Alberto Gusmeroli Vice Sindaco e Assessori, oppure scegliere liberamente di cambiare, votando per gli altri candidati, Massimo Tosi, Luca Brianti, Francesco Tognon e Carlo Intelisano, con rispettivo seguito.

La cittadina a vocazione turistica, che si sviluppa sulle sponde del Lago Maggiore, in Alto Piemonte, notevolmente cambiata negli ultimi anni, è quindi soggetta a una campagna elettorale che vede critiche ed elogi da ogni parte, incluso anche da una nota e impegnata nel sociale Suor Anna Monia Alfieri che ha voluto fare i suoi più calorosi auguri.

Ringrazio il Sindaco Gusmeroli e la giunta uscente per aver custodito e favorito lungo questi 10 anni un sistema scolastico integrato (fatto di buone scuole pubbliche statali e paritarie comunali e private accreditate).

Sono certa che tutti i candidati in sintonia con i programmi nazionali (le opposizioni e le forze di governo in questi 200 giorni di lockdown si sono resi artefici della più ampia trasversalità politica a favore dell’autonomia, parità e libertà di scelta educativa come dei patti educativi e della necessaria rivisitazione delle linee di finanziamento del sistema scolastico italiano che individua nei costi standard di sostenibilità per allievo la soluzione) e considerata la loro sensibilità che li pone a mettersi a disposizione della città e dei cittadini vorranno raccogliere questo patrimonio e potenziarlo.

In un sano processo di continuità sono certa che il prossimo vostro sindaco si impegnerà a proseguire le azioni politiche concrete per garantire:

  • il diritto ad una reale libertà di scelta educativa in un sistema scolastico pluralista
  • il riconoscimento del servizio pubblico delle scuole paritarie, e la valorizzazione della presenza educativa e socio/culturale che rappresentano.
  • l’ampliamento e il completamento del “sistema integrato di educazione 0 – 6 anni”, in coerenza con il principio di sussidiarietà portando a compimento la libertà di scelta educativa fra il comparto pubblico e privato accreditato attraverso i costi standard di sostenibilità per allievo.
  • L’implementazione del fondo disabilità per gli alunni delle scuole paritarie, in costante aumento, per permettere la continuità educativa del docente di sostegno e poter offrire agli alunni maggiore attenzione e cura.
  • Il mantenimento delle politiche che lungo questi 10 anni il Sindaco ha perseguito per favorire un sistema integrato e il tavolo di confronto costante presso il Comune. Un tavolo che vedeva coinvolto il sindaco e le scuole nelle figure dei gestori.

Intorno a quel tavolo si siglò il primo patto educativo ai sensi del decreto 0-6 anni L. 107/15 che fece da apripista per tante altre realtà locali. Un sindaco della Lega che concretizza un decreto a firma PD Valeria Fedeli durante il governo Renzi.

Questo sa fare un politico che ha a cuore il bene dei cittadini, quando passano le elezioni, chiude la campagna elettorale e lavora oltre ogni strumentale schieramento partitico … allora da partitico (che è doveroso e sano in campagna elettorale altrimenti non avremo una democrazia) diventa politico.

Questo auguro ai cittadini aronesi e al prossimo sindaco, un sindaco competente, onesto e imparziale, capace di anteporre l’interesse dei cittadini nella logica del confronto istituzionale e non delle mancette.

Ringrazio vivamente il sindaco Alberto Gusmeroli per il servizio fatto alla città e per la scuola che ha rappresentato uno sprone per molti sindaci della Nazione. Consentitemi di ringraziare Monica D’Alessandro fra i candidati proposti dal sindaco e che conosco personalmente per capacità, costanza di dedizione e di parola data.

Io non sono partitica, ma politica sì, nel senso in cui lo intendevano Paolo VI e Aldo Moro: la più alta forma della carità che cambia la società.

Quando questo non avviene, spesso è perché noi cittadini siamo distratti; ma il Covid è una tragedia che ci ha scossi dalle fondamenta, richiamandoci alla nostra responsabilità.

Grazie di cuore e a presto sr Anna Monia

CONTATTI

Sitowww.ildirittodiapprendere.it

Facebook: fb.me/DirittoDiApprendere

Messenger: m.me/AnnaMoniaAlfieri

Twitter: @AnnaMonia_A

Linkedin: @annamoniaalfieri

alfieriannamonia@ildirittodiapprendere.it

Articolo modificato su richiesta dell’autore.

Condividi se ti piace

Redazione

Per qualsiasi informazione scrivere a: redazione@personalreporter.it

Lascia un commento