Un prestito per dire sì

Un prestito per dire sì

3 Gennaio 2019 0 Di Conor O'Malley

1 italiano su 3 chiede un prestito per sposarsi, 25.000 euro la spesa media in Italia per la cerimonia.

Zankyou, che mette in palio 3 premi da 1.000€ per organizzare le nozze.

In uno studio realizzato da Zankyou Weddings, l’81,6% degli intervistati ha avuto bisogno di ricorrere a un prestito per affrontare le spese del proprio matrimonio.

Questo risultato è il motivo per cui il portale di nozze attivo da 10 anni nel mondo ha lanciato un concorso con il quale offre 3 premi da 1.000€ per l’organizzazione del matrimonio attraverso il suo portale. 

Secondo il rapporto analizzato da Zankyou il 43% degli intervistati ha speso oltre 25.000€ per la festa del proprio Grande Giorno.

Lo stesso rapporto ha affermato che 1 coppia su 3 ha dovuto chiedere aiuto alla famiglia per pagare una somma compresa tra il 10 e il 25% del matrimonio e che il budget stanziato per il banchetto è stata di circa 150 euro a invitato.

Oltre alle spese comuni della coppia, un abito da sposa arriva facilmente a superare i 2.300€ che possono raddoppiare nel caso di un atelier personalizzato. Dal rapporto emerge che il servizio fotografico o un reportage video possono costare anche più di 2.000€.

I portali online offrono molte possibilità per organizzare il matrimonio a misura di qualsiasi tasca.
Zankyou, anche se forte di una directory costruita sulla qualità, ha come principale scopo che nessuna coppia possa rinunciare alla sua festa a causa di problemi economici.

“A Zankyou, siamo impegnati al 100% nel mercato nuziale, sia con gli sposi che con i fornitori. Il nostro compito è offire a entrambi l’opportunità di incontrarsi per creare un’esperienza indimenticabile: quella del matrimonio. Inoltre, l’aiuto finanziario influenza in meglio la relazione fornitore-cliente”, spiega Guillermo Fernandez-Riba, co-fondatore di Zankyou.

CLICCA QUI PER PARTECIPARE AL SORTEGGIO