Vesparezzo 1° Maggio – Alla scoperta del territorio aretino

Vesparezzo 1° Maggio – Alla scoperta del territorio aretino

22 Aprile 2019 0 Di Fabio Roari
Condividi se ti piace

Alla scoperta del territorio aretino in sella ad una Vespa.

Mercoledì 1 maggio si rinnova il tradizionale appuntamento con il raduno nazionale organizzato dal Vespa Club Arezzo che, giunto alla diciottesima edizione e patrocinato dai Comuni di Arezzo e di Chiusi della Verna, riunirà circa mille appassionati da tutta Italia e dall’estero per un evento che quest’anno farà tappa in Casentino.

Il VespArezzo 2019 partirà dalla città e si svilupperà attraverso oltre 40 chilometri fino al santuario della Verna, proponendo così una giornata dove la passione per le due-ruote si unirà alla valorizzazione della vallata tra natura, paesaggi, monumenti, cultura e buon cibo.

L’iniziativa, sostenuta da Estra e Atam, è promossa sotto l’egida del Vespa Club Italia ed è diventata nel corso degli anni un’irrinunciabile occasione per tutti coloro che hanno una Vespa (di ogni modello e di ogni epoca) che aderiscono a questo raduno per passare una giornata all’aria aperta e in compagnia, contribuendo così ad un lungo e colorato serpentone che si snoderà tra le strade più suggestive di città e provincia.

Tra i partecipanti sono attese circa mille persone tra cui saranno presenti gli oltre duecento soci del Vespa Club Arezzo, a cui si aggiungeranno compagni di viaggio provenienti da ogni zona della penisola e anche dall’estero.

Per questa edizione, ad esempio, è attesa una doppia delegazione dal Belgio con il ritorno per il secondo anno consecutivo del Vespa Club Mons e con la novità del Vespa Club Bilzen, ribadendo così anche il forte impatto turistico della manifestazione.

Per facilitare le iscrizioni, inoltre, è stata lanciata una app chiamata “Vespa Club Arezzo” per permettere ad ogni interessato di aderire in pochi secondi alla manifestazione e di ottenere tutte le informazioni direttamente sul proprio cellulare.

Il programma del 1° maggio si aprirà alle 8.00 al Prato di Arezzo da dove, dopo la colazione e la consegna del kit del raduno, partirà la sfilata per le vie cittadine e il giro turistico del corteo di Vespe che resterà sulla strada umbro-casentinese fino a Rassina, per salire poi verso Chitignano e arrivare infine a Chiusi della Verna.

Qui si terrà la prima sosta con il saluto del sindaco Giampaolo Tellini, l’aperitivo e le premiazioni dei club partecipanti, prima di tornare in sella per un breve tratto fino al santuario della Verna dove tutti i partecipanti si metteranno a tavola per il pranzo presso “Il refettorio del pellegrino”.

Il raduno nazionale sarà anticipato alle 17.00 di martedì 30 aprile dall’apertura delle iscrizioni al Prato e da una cena per coloro che saranno in città già dal giorno prima.

«Il VespArezzo – commenta Roberto Sestini, presidente del Vespa Club Arezzo, – è un appuntamento atteso e partecipato che, ogni 1° maggio, attraversa alcune delle strade più suggestive della provincia e accompagna tra natura, arte ed enogastronomia.

Ricordiamo che le iscrizioni sono ancora aperte e che si tratta di un giro turistico adatto a tutti in cui l’unico requisito per partecipare è il possesso di una Vespa».

Condividi se ti piace